Informazioni generali

La dichiarazione anagrafica di cambio di residenza o di cambiamento di abitazione nell'ambito dello stesso comune deve essere presentata entro 20 giorni dal trasferimento. Tale dichiarazione non va resa prima dell'effettivo trasferimento della propria dimora abituale al nuovo indirizzo. 

Le istanze di iscrizione anagrafica, di cambio abitazione e le istanze di trasferimento della residenza all'estero (iscrizione all'AIRE) potranno non solo essere presentate attraverso gli sportelli anagrafici del Comune (o direttamente alle Autorità consolari per quel che riguarda le iscrizioni dei cittadini italiani all'AIRE), ma anche inviate per raccomandata, per fax o per via telematica (posta elettronica).
Per farlo è necessario usare gli appositi modelli (vedi allegati) reperibili anche presso l'Ufficio Anagrafe del Comune di Curtarolo sito in via Gorizia n. 2 .

Gli interessati, muniti di idoneo documento d'identità, devono comunicare con esattezza i dati relativi all'abitazione, quelli personali (generalità complete, codice fiscale, patente), quelli riguardanti, eventualmente, i componenti del suo nucleo familiare che trasferiscono la residenza con il dichiarante, sottoscrivendo personalmente la dichiarazione (l'apposito modulo ISTAT). Con l’introduzione delle recenti norme relative alla lotta all’occupazione abusiva di immobili, è necessario dichiarare, inoltre, il titolo di possesso dell’immobile occupato, pena nullità della dichiarazione, allegando alla dichiarazione copia di tale titolo di possesso (visura catastale, atto di acquisto dell’immobile, contratto di locazione, etc). 

I cittadini comunitari e non comunitari che intendono trasferire la propria dimora abituale nel Comune di Curtarolo dovranno allegare ulteriore documentazione esplicata negli allegati A e B nella sezione modulistica.

Tempi

Entro due giorni lavorativi dalla data di ricezione dell'istanza, l'Ufficio Anagrafe registra le dichiarazioni ricevute con effetti giuridici dalla data di presentazione e provvede quindi ad inviare la richiesta di cancellazione all'eventuale Comune di precedente iscrizione anagrafica.
Nei successivi 45 giorni, l'Ufficio Anagrafe si riserva di verificare la veridicità delle dichiarazioni rese dall'interessato. Trascorsi i 45 giorni senza che l'interessato abbia ricevuto notizie circa eventuali requisiti mancanti, la variazione anagrafica apportata si considererà conforme alla dichiarazione resa, ai sensi dell'art. 20 della legge 241/1990 che disciplina l'istituto del silenzio-assenso.

Nel caso l'Ufficio Anagrafe verificasse la non sussistenza dei requisiti cui è subordinata la variazione anagrafica, provvederà a darne comunicazione all'interessato ai sensi dell'art. 10-bis della legge 241/1990. L'interessato avrà poi ulteriori 10 giorni per rendere le proprie controdeduzioni o osservazioni al riguardo.
In caso di motivato non accoglimento delle controdeduzioni o osservazioni, l'Ufficio Anagrafe procederà all'annullamento della variazione anagrafica effettuata, con successivo ripristino della precedente posizione anagrafica. L'annullamento sarà comunicato all'interessato e all'eventuale precedente Comune di iscrizione anagrafica.

Si rammenta al riguardo che in caso di false dichiarazioni si applicano le disposizioni previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace.

Documentazione da presentare

  •  documento di identità di tutti i componenti la famiglia (carta d'identità)
  •  patente di tutti i componenti della famiglia
  • codice fiscale di tutti i componenti la famiglia
  • libretto di circolazione e numero di targa dei veicoli di proprietà intestati al richiedente e agli altri componenti della famiglia
  • nel caso di coabitazione, allegare la dichiarazione per accettazione residenza da parte di un componente della famiglia già residente, e se la coabitazione è tra persone senza vincoli di parentela o affinità è possibile costituire nuclei familiari distinti, presentando una dichiarazione sostitutiva di atto notorietà da cui risulti l’assenza di tali vincoli; 
  • copia o estremi del contratto di affitto, comodato, proprietà; 

Presentazione per via telematica (posta elettronica)
Questa modalità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta di identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;  al momento tale possibilità non è consentita;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Indirizzi di posta elettronica ai quali inviare le istanze:

Invio tramite raccomandata a:
Comune di Curtarolo Ufficio Servizi demografici
Via Gorizia 2 35010 CURTAROLO

Invio per fax al numero: 049 9620282

INFO: tel. 049 9699931/30

A chi rivolgersi

Orari di apertura

  • Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì: 10.00 – 12.00
  • Martedì: 17.30 – 18.45
  • Giovedì: pomeriggio solo su appuntamento

Contatti

Ultimo aggiornamento:

17/01/2020

Ulteriori informazioni

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi Demografici (Responsabile: Mazzola Carmelo)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale